Creativaconcc, copywriter freelance "pratica"

Il blog "creativaconcc" - selezione di notizie, idee e opportunità nel campo della scrittura - è un'iniziativa di Simona Cremonini, copywriter/editor/addetta stampa libera professionista.
Come creativaconcc (ovvero "creativa con conto corrente") sono costantemente disponibile per nuove collaborazioni con agenzie di comunicazione, case editrici, redazioni giornalistiche, enti, aziende, autori e professionisti nei campi della scrittura pubblicitaria, redazione testi, ufficio stampa, editing, correzione bozze, oppure per l'organizzazione di eventi letterari (festival, corsi, presentazioni).

Per preventivi potete visitare il sito personale oppure scrivermi a creativaconcc@simonacremonini.it


giovedì 31 luglio 2008

[La posta di creativaconcc] Diventare correttore bozze


Ciao! Ho trovato per caso il tuo blog mentre cercavo informazioni sul lavoro di correttore di bozze.
Vorrei approfittarne per chiederti qual'è il modo migliore per entrare in contatto con case o agenzie che cercano questo tipo di 'figura professionale' e se credi sia possibile intraprendere questa attività senza una laurea specifica (io sono laureata in Lingue).
Grazie e a presto.
Margherita



Ciao Margherita,
Il modo migliore per entrare in contatto con una casa editrice o con un'agenzia è conoscere qualcuno che ci lavora dentro...
Non è una battuta, purtroppo è vero.
Per fortuna, non è l'unico modo. Con pazienza, costanza e tanta passione ci si può far conoscere dalle case editrici, fare esperienza e diventare un correttore bozze, ma occorre un po' di tempo e allora il mio consiglio, se pensi di intraprendere questa strada, è di fregartene di guadagnarci soldi per un po' e cercare di inserirti e fare esperienza (con uno stage, con qualche collaborazione con case editrici e agenzie della tua città o limitrofe), perché fino a che non avrai un po' di esperienza probabilmente non avrai l'opportunità di trasformarlo in un lavoro.

E' una strada difficile, che tanti vogliono seguire e in cui pochi riescono: per questo ti consiglio anche di trovarti un lavoro per mantenerti e di non pensare solo a "quanto di piacerebbe" ma anche alle cose pratiche perché c'è sempre la possibilità che tu non riesca a ritagliarti uno spazio e di finire in un vicolo cieco: l'editoria è un settore in cui si fa molta fatica a lavorare (anche gli editori hanno serie difficoltà a vendere libri) e soprattutto si lavora molto e si guadagna poco.

Esistono corsi di laurea relativi al settore editoriale, ma sono molto importanti anche la pratica e, soprattutto, la buona volontà. Non so che indirizzo linguistico tu abbia, ma se vuoi fare la correttrice bozze potrebbe anche essere un vantaggio perché puoi fare correzione bozze anche su testi in lingua straniera.

Direi che il modo migliore in cui puoi muoverti è di raccogliere un elenco delle case editrici della tua provincia (ed eventualmente di quelle vicine) e fare un bel mailing: specificando (se è il tuo caso) che ti interessa una collaborazione a titolo gratuito per fare esperienza. Naturalmente puoi anche mandare un curriculum e chiedere di essere assunta... Ma detto da una come me che ci lavora: la vedo molto molto molto difficile!!!

Se ti interessa, tempo fa mi ha scritto questo sito: http://www.writersdream.altervista.org che cercava collaboratori appunto per correzione bozze ed editing.

Ciao
Simona

2 commenti:

Anonimo ha detto...

qual'è...
è scappato un apostrofo di troppo... per una correttrice bozze (o aspirante tale)non è un bene

DA: una lettrice del blog

creativa_con_c/c ha detto...

no, non è sicuramente un bene...